Il giorno della memoria

Il 27 Gennaio si celebra “Il giorno della memoria”, la ricorrenza serve a ricordare le vittime del Campo di Concentramento di Auschwitz. Le persone che soccorsero gli ebrei perseguitati vennero chiamate “Giusti tra le Nazioni”, in totale sono 25.685, nell′elenco cui seguente sono scritti quanti “Giusti tra le Nazioni” ci sono stati fra le varie nazioni:

  • Polonia – 6.532
  • Paesi Bassi – 5.415
  • Francia – 3.853
  • Ucraina – 2.515
  • Belgio – 1.690
  • Lituania  – 877
  • Ungheria – 823
  • Italia – 634
  • Bielorussia – 608
  • Germania – 569
  • Slovacchia – 546
  • Grecia – 321
  • Russia – 197
  • Serbia – 135
  • Lettonia – 134
  • Repubblica Ceca – 115
  • Croazia – 111
  • Austria – 104
  • Moldavia – 79
  • Albania – 73
  • Romania – 60
  • Norvegia – 59
  • Svizzera – 45
  • Bosnia – 42
  • Armenia – 24
  • Danimarca – 22
  • Gran Bretagna – 20
  • Bulgaria – 10
  • Svezia – 10
  • Repubblica di Macedonia – 7
  • Slovenia – 7
  • Spagna – 4
  • Stati Uniti d′America – 3
  • Estonia – 3
  • Portogallo – 2
  • Brasile – 2
  • Cina – 1
  • Cile – 1
  • Giappone – 1
  • Lussemburgo – 1
  • Montenegro – 1
  • Turchia – 1
  • Vietnam – 1
  • Cuba – 1
  • Ecuador – 1
  • El Salvador – 1
  • Perù – 1
  • Georgia – 1
  • Irlanda – 1
  • Egitto – 1

Sul Giorno della Memoria vennero scritte numerose poesie, la più conosciuta è stata scritta da Primo Levi, nel 1947, intitolata “Se questo è un uomo”.
Il Giorno della Memoria serve per non dimenticare quello che accadde ad Auschwitz, altrimenti in futuro si potrebbe rifare lo stesso errore.Auschwitz

Il cancello del Campo di Concentramento di Auschwitz