Vacanze di Pasqua 2012

Nelle vacanze di Pasqua siamo andati nelle Marche. Siamo partiti il 5 Aprile 2012 a pranzo eravamo a Imola. Dopo aver mangiato siamo andati a passeggiare nel centro della cittadina di Imola. Poi ha iniziato a piovere e siamo rientrati in camper. Da lì siamo andati fino a San Marino (che è all’estero).

La mattina dopo quando ci siamo alzati c’era un bel sole e ci siamo lavati e vestiti prima di andare a visitare. Avevamo parcheggiato il camper a Borgo Maggiore e siamo saliti su senza scalare ma usando la funivia che è un macchinario più che un macchinario un pullman volante ma è appeso a un filo che dal basso va verso l’alto e dall’alto verso il basso. Prima di salire abbiamo visto un negozio di calamite e avevamo detto che dopo ne prendevamo una. Dopo aver guardato il negozio siamo andati avanti dritti e tutti abbiamo pagato la funivia perché anch’io ero più alto della riga “io non pago”. A San Marino mi è piaciuto molto il panorama e il canocchiale con il quale ho guardato fino a Rimini. Scesi con la funivia abbiamo comprato la calamita e siamo andati al camper e da lì ci siamo preparati per ripartire per andare a San Leo. Quando siamo arrivati a San Leo ci siamo fermati in un parcheggio molto grande ma non si potevano fermare i camper perché ci hanno comunicato che la sera per la via crucis c’erano 130 pullman. Allora siamo andati nella piazza centrale abbiamo parcheggiato siamo andati a guardare un po’ di San Leo dopo siamo tornati al camper ma il papà voleva andare su al castello ma il cielo l’ha convinto eravamo senza ombrelli e nel ritorno stava cominciando a piovere. Da San Leo con una strada piena di curve siamo arrivati a Urbino. Arrivati a Urbino abbiamo trovato un parcheggio per i camper e i pullman ma lì quando siamo arrivati noi non c’erano pullman e abbiamo mandato Francesco a guardare gli orari del pullman. Quando Francesco è tornato abbiamo fatto la doccia dopo aver fatto la doccia il papà stava per fare la prima barba a Francesco ma Francesco è stato fortunato perché aveva un po’ paura. L’imprevisto che ha salvato Francesco era che stavano usando il rasoio elettrico quindi visto che il papà non lo usa più era scarico. Dopo cena abbiamo guardato il film di Ratatouille.

La mattina ancora dopo siamo andati a prendere il pullman numero 3. Io ho notato che c’era l’ufficio postale invece noi siamo andati su dove il papà è andato a prendere i biglietti ma era più lontano e noi ci siamo fermati lì alla fermata del pullman. Quando il papà è tornato c’era ancora un po’ da aspettare che il pullman arrivasse. Siamo rimasti a visitare Urbino tutta la mattina. Dopo la visita abbiamo ripreso il pullman e siamo tornati al camper. Quando siamo tornati al camper abbiamo visto tre pullman delle gite ma noi abbiamo proseguito verso il camper. Siamo partiti per andare a scaricare la cassetta del bagno e anche per fare il pieno dell’acqua. Poi siamo andati fino al mare e ci siamo fermati a mangiare a Torretta di Fano proprio davanti al mare. Dopo mangiato abbiamo fatto un giro in bici fino a Marotta all’andata avevamo il vento a favore e quindi siamo stati veloci abbiamo trovato un bar dove il papà e la mamma hanno bevuto il caffè dopo siamo ripartiti per tornare al camper ma con il vento contro abbiamo fatto più fatica. Abbiamo ricaricato le bici sul camper e siamo partiti per andare a Porto Recanati.

Il giorno di Pasqua siamo andati a Messa in bici ma la Messa non era in una chiesa era in un cinema. Dopo la Messa iniziava a piovere e allora ci siamo messi il cappuccio in testa (chi ce l’aveva) e siamo tornati subito al camper. Dopo aver mangiato il tempo era proprio brutto quindi il papà ha caricato le bici sul camper e siamo partiti per andare verso il bel tempo. Mentre viaggiavamo è spuntato il sole e abbiamo visto Gradara che è un paesino in salita con un bel castello e ci siamo fermati a visitarlo. A Gradara siamo andati avanti abbiamo fatto la visita nel castello ma io e il papà per fotografare eravamo rimasti un po’ indietro ma siamo riusciti ad uscire comunque e dopo nel ritorno verso il camper ho visto un libricino con la storia di Paolo e Francesca e l’abbiamo comprato. Intanto che noi eravamo ancora dentro Francesco e la mamma hanno comprato una calamita di Gradara. Dopo Gradara siamo andati a Cesenatico per la cena e per dormire.

Il giorno di Pasquetta abbiamo iniziato con una passeggiata a Cesenatico. C’erano tante barche nel canale e io mi sono fermato a fotografarle tutte. Poi dovevamo attraversare il canale e avevamo visto una zattera a motore che porta i pedoni e i ciclisti da una parte all’altra del canale e allora l’abbiamo presa. Dopo la passeggiata a Cesenatico siamo tornati al camper e siamo andati a Ravenna ultima tappa del nostro viaggio. A Ravenna abbiamo visitato molte chiese tutte piene di mosaici e abbiamo visto anche la tomba di Dante e un mucchio di foglie dove sotto erano state nascoste le ossa di Dante durante la guerra. Dopo la bella visita di Ravenna abbiamo cominciato a tornare a casa e ci siamo fermati in un paesino a mangiare la pizza.

Queste vacanze di Pasqua mi sono proprio piaciute. 🙂 😉

2 thoughts on “Vacanze di Pasqua 2012

  1. Anche io vado in vacanza nelle Marche e Cesenatico è molto bello ti auguro altre vacanze che ti possano piacere

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *